Collezione Prestige Piazza Sant’Ambrogio

Complesso immobiliare residenziale

L’immobile fa parte della cortina di palazzi tra via Carducci e Piazza Sant’Ambrogio ricostruita nel primo dopo guerra a seguito delle distruzioni dei bombardamenti del 1943. Una magnifica quinta urbana composta da edifici indipendenti in uno dei contesti maggiormente simbolici ed antichi del centro storico di Milano.
L’intervento ha consentito, nel rispetto dell’edificio originale di Luigi Mattioni, la completa riqualificazione dell’immobile conferendo nuovo decoro non solo agli interni ed al sistema degli ingressi ma in particolare agli ultimi due livelli arretrati dell’edificio e complessivamente alla facciata pubblica.
L’edificio mantiene la sua destinazione iniziale residenziale ed è destinato ad appartamenti signorili con affaccio sulla piazza, con finiture di pregio, parzialmente o completamente arredati, dotati di spazi comuni esclusivi quale palestra e servizio di portineria evoluta.
Il tema del verde decorativo, all’interno della riqualificazione dell’edificio, è complementare all’architettura e dona qualità e valore aggiunto al recupero dell’immobile in particolare degli ultimi due livelli e del lastrico di copertura da cui si gode in totale privacy un’esclusiva vista sulla città.

Ingressi e piano terra.
L’edificio è dotato di due ingressi. L’ingresso principale da piazza S. Ambrogio 4 è stato separato fisicamente dall’attiguo passaggio carrabile tramite vetrate decorate e boiserie che ne ridisegnano la spazialità. L’ingresso di Galleria Borella 2 è stato ampliato e reso più luminoso; entrambi sono dotati di sistema di controllo e servizio gestito dalla portineria principale.
Il piano terra ed il rialzato sono stati riorganizzati ottimizzando i locali commerciali e ad ufficio inoltre sono stati previsti dei locali ad uso esclusivo come le hall e la sala fitness con spogliatoio.
L’intervento ha richiesto un’attenzione altrettanto particolare per la Galleria Borella, spazio privato ma di passaggio pedonale pubblico, il cui progetto conservativo ha ridato splendore ad una galleria commerciale di buona frequenza e visibilità.

Parti residenziali.
Le due hall introducono a spazi architettonici il cui design reinterpreta lo stile dell’architettura milanese degli anni 50 grazie all’utilizzo di pietre, boiserie in legno, vetro e finiture dorate che valorizzano le grandi altezze interne.
Dal punto di vista tipologico ai piani superiori sono stati studiati appartamenti con varie metrature e tagli dei locali; in generale il primo e secondo piano sono suddivisi con unità abitative di minore dimensione (bilocali e trilocali) preferendo i livelli più alti per realizzare appartamenti di maggiore dimensione ed a doppio affaccio con vista privilegiata su S. Ambrogio. Sono state realizzate in tutto 21 unità residenziali tutte dotate di cantina e con la disponibilità di 21 box (14 dei quali nel vicino parcheggio di piazza Sant’Ambrogio) di cui 3 provvisti di colonnine per auto elettriche.
L’ultimo piano, realizzato incrementando l’altezza utile interna da 2,40 a 2,70 metri, è stato organizzato con due prestigiosi appartamenti dotati di terrazzo lineare e collegati all’eccezionale lastrico superiore caratterizzato come giardino pensile con pergolati e vasche idromassaggio da cui si perde la vista sullo skyline di Milano.

, Milano, Italia

Residenziale
2016-2019

Cliente
Reale Immobili S.p.A.