Malfatano Resort

Nuova costruzione e interior design

Il comparto alberghiero G è composto da un corpo centrale suddiviso in tre blocchi irregolari e 11 aggregati distinti più piccoli, plano-altimetricamente articolati, così da costituire quasi una sorta di brano edilizio insediativo caratterizzato da un forte senso di appartenenza al territorio dal punto di vista formale. L’impianto è impostato in modo da comporre omogeneamente tra loro diverse e articolate componenti architettoniche, assemblandole con apparente spontaneità e inserendole nel territorio in armonia con l’orografia del territorio e la morfologia dell’ambiente circostante. L’architettura, messa in rilievo da una geometria elementare, contribuisce ad individuare il complesso nella sua semplicità tipologica, al di fuori di schemi prefissati, ma non casuali o in disaccordo con il contesto ambientale circostante.

In particolare l’area su cui verrà realizzato l’intervento ricettivo, presenta due differenti connotazioni orografiche: una zona semipianeggiante a sud-est su cui sorge il blocco B del corpo centrale, le zone parcheggi e tre blocchi isolati E; ed una zona a nord ed ovest che presenta una morfologia in declivio accentuato verso il lato sud-est, dove verranno realizzate le camere del corpo centrale accorpate in due blocchi di aggregati denominati A e C, sei blocchi isolati D, e due blocchi isolati F. Il complesso è servito con un accesso diretto dalla strada provinciale Cagliari Teulada con limitrofe aree di parcheggio e dalla strada di comparto che lo attraversa longitudinalmente collegandolo a nord al comparto E1/f valle e con un ulteriore area parcheggio nella zona sud del lotto.

Il progetto ottimizza l’accessibilità ai servizi comuni e alle zone di relazione all’aperto, destinate al soggiorno temporaneo, con percorsi pedonali che si adattano all’andamento del terreno. La struttura alberghiera è articolata in una serie di elementi riconoscibili collegati tra loro da passaggi e camminamenti:

Il corpo centrale che è composto da tre parti essenziali: il blocco B deputato alle zone di accoglimento, collettive e di servizio logistico oltre all’amministrazione ed alle parti tecniche; i blocchi A e C in cui si sviluppano principalmente le camere degli ospiti.
I corpi isolati, undici in tutto, costituiti dai blocchi D, E ed F sono destinati a camere.

Tutti gli accorpamenti si articolano al massimo su due livelli legati tra loro funzionalmente da pergolati, portici e scale che si snodano sul terreno seguendone l’andamento naturale e collegati tra di loro da stradelli pedonali in modo da consentire l’accesso autonomo alle singole unità.

I corpi di fabbrica si adagiano sul terreno a quote differenti rispettando il più possibile l’orografia, e limitando al massimo l’impatto sull’ambiente circostante.
Le cellule ricettive, conformate in varie tipologie, di base sono dotate di una camera a due letti, provvista di antibagno e servizi igienici, con zona soggiorno, e sono completate talvolta da un terrazzo o, al piano terra, da un’area verde di pertinenza.

Il complesso alberghiero è dotato in tutto di 178 camere per gli ospiti di cui 12 attrezzate per i disabili.

, Teulada, Italia

Ricettivo
2008

Cliente
S.I.T.A.S. S.r.l.

In collaborazione con

studio Sergi


Disegni tecnici