Area “Ex DE NORA” Via dei Canzi

Complesso immobiliare residenziale

Il progetto è inserito nell’ambito del Piano Attuativo “Ex De Nora” in un contesto di rigenerazione urbana del quartiere di Lambrate posto all’esterno della circonvallazione ferroviaria milanese. La conformazione edilizia generale del piano è composta da edifici di 8/9 piani a carattere residenziale che racchiudono al loro interno un nuovo parco pubblico.
All’interno del piano particolareggiato il progetto si distingue per lo skyline più aperto e per un’articolazione delle facciate non ripetitiva che valorizza gli scorci prospettici propri e degli altri edifici. Una permeabilità visiva in grado di migliorare gli affacci verso l’interno e l’esterno del comparto mantenendo l’unitarietà del parco pubblico e favorendo la penetrazione della luce naturale.

L’intervento edilizio è sinteticamente costituito da quattro edifici a torre di 9 piani, uniti tra loro al piano terra da un collegamento longitudinale di attraversamento composto da unico ingresso e da spazi comuni di servizio conformi agli standard dell’abitare moderno.
Comprende appartamenti suddivisi secondo il mix richiesto dalla proprietà, palestra ad uso esclusivo, sala eventi, giardini privati, due piani interrati adibiti a box, locali cantina e locali tecnici. Il progetto propone tagli tipologici vari e di ampia flessibilità con caratteri architettonici di grande linearità e luminosità degli ambienti.

Aspetti tipologici
La proposta è caratterizzata da un piano terra molto trasparente e luminoso che favorisce un rapporto diretto con i giardini interni al comparto ed anche con il futuro parco; è previsto un unico ingresso centrale con reception di controllo mentre dei salottini d’attesa posti alla base di ogni torre caratterizzano i relativi punti di risalita. Il piano terra è provvisto inoltre di locali di servizio condominiale esclusivo come la palestra attrezzata, la sala eventi condominiale ed ogni torre dispone di un proprio deposito-biciclette con accesso autonomo dal giardino, locale contatori e rifiuti.
Sono stati previsti due piani interrati, destinati a box e cantine, accessibili dai corpi scala-ascensore delle quattro torri e dalla rampa veicolare sottostante la torre sud (edificio D) con ingresso dalla nuova via interna per la mobilità dolce.
In tutto sono state disegnate 107 unità abitative suddivise in varie conformazioni: monolocali, bilocali, trilocali e quadrilocali; come da norma sono stati previsti 109 posti auto di progetto.

Aspetti architettonici
La particolare varietà delle logge e dei balconi, affacciati sia al giardino interno al comparto che al futuro parco “Rotaie verdi” esterno, modellano tutti i lati delle torri e promuovono un rapporto con il verde fruibile e visivo che diventa elemento qualificante dell’architettura.
Le facciate sono caratterizzate sia da serramenti a tutt’altezza che permettono l’accesso alle numerose logge e balconi, sia da ampie superfici vetrate d’angolo a filo solaio.
I principali materiali sono il gres a grandi formati color grigio caldo alternato a pannelli estrusi in klinker color legno naturale per i tamponamenti murari, serramenti in alluminio verniciato color bronzo con sistemi di oscuramento tipo “Griesser” e parapetti in ferro verniciato grigio scuro.
Significativo è il rapporto del verde sia nelle tre corti private, rese percepibili anche dall’esterno tramite le ampie vetrate al piano terra, sia nell’edificio stesso che, tramite i grandi loggiati e balconi piantumati, migliora la qualità dell’abitare modellando un comparto “green” di elevata sostenibilità e qualità ambientale.

, Milano, Italia

Residenziale
2020 - in corso

Cliente
Aroned 2001 S.r.l.

In collaborazione con

https://www.eastgarden.it/